Blunt-Mimmo-Calcagnile (live in nibiru station)

@NIBIRU St. - Novate Milanese - (MI)

Alison BLUNT violino
Cristiano CALCAGNILE percussioni
Gianni MIMMO sax soprano

Trio puramente acustico, inedito, con un’attitudine marcatamente contemporanea e selvaggiamente cameristica che attraversa disinvoltamente le frontiere, capace di un rigoroso senso formale e di abbandoni violenti.
Una vertigine gentile, su un crinale di vuoti pulsanti e di aeree architetture, che ci regala composizioni istantaneee immersioni nella filigrana del suono.
Qui la possibilità di osservare la relazione fra voci interiori.
Qui la possibilità di osservare la declinazione lirica farsi cruda.
Qui la possibilità di osservare la narrazione procedere per i necessari smarrimenti.

Per informazioni:

HOUSE CONCERT in NIBIRU Station

 B I O S :

GIANNI MIMMO
Saxofonista e compositore attivo nel campo del jazz e della sperimentazione  con una serie di progetti originali con organici disparati. Interessato da sempre alla contaminazione fra le arti ha partecipato a numerose attività interdisciplinari, con particolare attenzione al rapporto musica-testo e musica-immagine.

Numi tutelari paiono essere nomi del jazz come Steve Lacy e Roscoe Mitchell, della musica contemporanea come J.Cage e Robert Ashley, dell’arte J.Pollock e Toti Scialoja.
“Ricerca” sembra la parola chiave che accompagna il suo lavoro, che spesso privilegia collaborazioni con elementi di distante collocazione. La cura del timbro musicale e delle tecniche avanzate del sax soprano al quale si è monacalmente dedicato negli ultimi anni è divenuta essa stessa la cifra di riferimento del suo stile.

Le sue più recenti collaborazioni includono lavori con musicisti come John Russell, Daniel Levin, Harry Sjöström, Nicholas Isherwood, Jean-Michel van Schouwburg, Hannah Marshall, Lawrence Casserley, Martin Mayes, Gino Robair, Damon Smith, Scott R.Looney, Gerhard Uebele, Teppo Hauta-hao, Lisa Mezzacappa, Cristiano Calcagnile, Nicola Guazzaloca, Xabier Iriondo, Peter Brötzmann, Gianni Lenoci, Enzo Rocco, Angelo Contini, Stefano Pastor, Stefano Giust, Alessio Pisani, Mirio Cosottini, Marcello Magliocchi, con danzatori Marcella Fanzaga and Norontako Bagus Kentus, con la fotografa Elda Papa, con video artisti così come poeti e performers.

Tiene in modo continuativo concerti in Europa e Stati Uniti invitato a festivals e venues.

Ha fondato e cura l’etichetta indipendente Amirani Records

www.amiranirecords.com

ALISON BLUNT
Nata a Mombasa, Kenia e cresciuta nel Lake District, Uk, trova la propria via dopo un periodo formativo al Birmingham Conservatoire e alla Guildhall School.

Questo percorso la porta ad esibirsi in solo e in progetti collaborativi più svariati, attraverso le molteplici forme d’arte, dalla performance, al teatro, all’ensemble contemporaneo, all’improvvisazione radicale.

Questa aperta visione le ha consentito di frequentare i palchi di teatri importanti e di piccole venue, di jazz club e di sale da concerto in Uk, Australia, Germania, Austria, Olanda, Belgio, Spagna e ora per la prima volta in Italia con un breve tour di quattro date in duo con il sax soprano di Gianni Mimmo.

Profonda conoscenza del proprio strumento, tecniche estese e grande compatibilità fanno del suo stile un interessante unicum che, unito alla curiosità e a un senso molto positivo della collaborazione in ambiti differenti, chiama l’ascolto ad un’attenzione mai banale.

Alison ha all’attivo collaborazioni con tutta la scena inglese, Evan Parker, John Russell, John Edwards, Tony Marsh, fra i numerosi altri, e con molti musicisti europei.

Le sue attività vanno dalle commissioni per musica da film, teatro e danza contemporanea allo story-telling per l’infanzia, alle performance con gruppi rock e folk, così come con ensemble di musica contemporanea.

www.alisonblunt.com